Giovanna Mangano

Estratto dal discorso di Domenico Anastasi Presidente dell' Azione Cattolica Diocesana di Palermo :

Anch'io posso dire di averla conosciuta.Dalle parole di molti si evince che anche loro l'hanno conosciuta. Conoscere nel senso di amare. Infatti l'educazione instancabile, l'umile formatrice delle coscienze si faceva amare.

Anche chi l'ha incontrata poche volte, dalle sue parole ha ricevuto conforto e luce. il conforto e la luce che solo chi vive in Cristo e per Cristo può avere. Ha testimoniato con la sua vita  la sintesi tra quotidianità e spiritualità e ha ben delineato le caratteristiche del laico impegnato e del laico di Azione Cattolica.

Penso di non esagerare  se avvicino la sua persona  a tanti esempi di santità laicale nate in Azione Cattolica e per la sua vita sempre rivolta a Cristo e spesa a favore del prossimo.

Giovanna è stata segno luminoso nella chiesa e nell'Ac di Palermo.

Come dimenticare i suoi interventi in consiglio diocesano con la sua voce delicata ma incisiva allo stesso tempo, sempre attenta e precisa, calata nel quotidiano  econ lo sguardo rivolto verso il cielo. Ricordo anche il suo ultimo intervento, commovente, al convegno-assemblea dell'Ac diocesane del settembre 2013, quando, sebbene quasi non vedente e chiaramente provata dalle sofferenze si ergeva in piedi, dando testimonianza di una fede credibile vissuta in Ac.

Infine condivido con voi  il suo sorriso di pochi mesi fa, quando costretta a letto, salutandola le ho detto che tutta l'Ac le voleva bene e pregava per lei.

Si stringe anche a noi l'Azione Cattolica nazionale e regionale nel ricordo di questa donna dall'animo nobile che l'Ac di Palermo già acclama come figura di santità da imitare!